Loading

PRESENTAZIONE DELLA CLASSE DEL RISVEGLIO

E' disponibile l'audio della prima parte della Presentazione tenuta il 4 luglio a Cagliari.
 Solo 15 minuti che posso mandarti per mail

Se sei interessato scrivimi a max.fior@libero.it
o scrivimi in privato in privato su Facebook 
https://www.facebook.com/classedelrisveglio

L'OCEANO NELLA GOCCIA (44) - Digambara




“La vera avventura inizia quando finiscono tutti i modi di essere speciale. La vita ti risveglierà dal sogno del tuo stesso risveglio perché quello che sei è al di là di simili sogni…

Chi saresti senza la tua storia del tuo risveglio personale?”

Jeff Foster

*****

“La fruizione, il godimento sono tutto….

Fino a che questa fruizione, questo godimento, non è vivo e vibrante non hai capito nulla della non-dualità.

E' la gioia di agire come una cosa sola con l'atto, del vedere che l'azione si dispiega attraverso di te come una danza. Non significa che sei libero di fare quello che vuoi. Significa nessun rimorso, nessun orgoglio nelle tue azioni.

Il sapere che tu non hai alcuna scelta non significa che talvolta tu non decidi e che non ti prendi cura con molta attenzione. E' il sentire che anche la deliberazione, la scelta è un atto senza scelta.”

Pete

Da : Direct Approach –Yahoo Group




****

"Tutto adesso viene in aiuto alla tua mente . quando ascolti o leggi parole  ispirate dalla contemplazione o altra esperienza diretta della Verità prendile come segni luminosi che indicano la “retta direzione”. Per la tua attenzione e intenzione.

Se ti risuonano, già le stai seguendo. Altrimenti aspetterai la prossima onda...”

*****

“portaci dal falso al vero

portaci dall'oscurità alla luce

portaci dalla morte all'immortalità”

(…) “Il silenzio è la nostra natura vera. Quello che fondamentalmente siamo è solo silenzio…

E’ la luce che dà agli oggetti la loro forma. …

E’ un sentire senza colui che sente….

Il silenzio è meditazione, libero da ogni intenzione, libero da qualcuno che medita…

Il silenzio è l’assenza di se stessi.”




*****

“Chi sono?” ti porta immediatamente indietro dentro al mistero. Se la tua mente è onesta sa che non ha la risposta. Ti chiedi: “Chi sono?” e istantaneamente c’è silenzio. La mente non sa. E quando non sa c’è un’esperienza proprio qui, proprio ora, che è viva, vibrante.

Così alla fine l’indagine si esaurisce. Tu ti esaurisci. Tu esaurisci il tuo ego. Esaurisci il tuo sé spirituale. Esaurisci tutto. Ti sei indagato fino ad uscire fuori da tutto questo e stai scomparendo più velocemente di quanto tu riesca a rimetterti insieme.


*****

“C’è stato un momento in cui il dubbio non poté più entrare. Non c’erano più domande né risposte. Non c’era più bisogno, più nessuno, né nulla.(…)

Il miraggio di me stessa e di quello che pensavo che il mondo fosse svanì senza lasciare traccia. Ego e assenza di ego non potevano sorgere come preoccupazioni. Ogni cosa che sembrava essere, scomparve. Ora tutto sarebbe stato come era. Come era sempre stato, niente di più, niente di meno(…)

E’ stato come un ago che rompe una bolla di sapone. L’intero universo, così come lo conoscevo, scomparve con uno scoppio molto leggero di quella bolla delicata.(…)

Nulla era cambiato ma che sollievo!”

Shantimayi




*****

“La cosa straordinaria è che due cose completamente diverse possano unirsi veramente mantenendo, nello stesso tempo, la loro natura originale….Non è semplicemente un’abolizione della dualità ma piuttosto l’improvvisa comparsa di un’unità nel cuore della dualità.

La sorgente “impersonale” è nel centro stesso della persona, ma la chiamo impersonale nel senso che l’ego non si appropria di nulla.....

Prima del risveglio ero la mia identità, quello che faceva questo e quello. Dopo il risveglio ho scoperto che ero fondamentalmente senza identità….. Significa trattare “me” che pensa o che fa questo o quello come una fondamentale irrealtà rispetto a quello che sono realmente...”

Stephen Jourdain


*****

“La realizzazione che ogni cosa e non-cosa manifesta costituisce il tuo vero corpo. La tua umanità è semplicemente un riflesso della profondità della tua realizzazione (…)

Prima ti risvegli dalla vita, poi ti risvegli come Vita stessa. Dopo il Risveglio improvviso al Sé, comincia un processo di graduale incarnazione del trascendente nella personalità umana. (…)

Qualunque cosa accetti ne vai al di là. La liberazione è completa accettazione e quindi completa trascendenza.(…)

Il resto dipende solo dalla Grazia”

Adyashanti


*****

Storia Sufi

"Mentre la corte era riunita in attesa dell'arrivo del re, un cencioso fakir sufi entrò e si sedette sul trono. Inorridito, il primo ministro gli disse: "Chi pensi di essere? Forse un ministro?".
"Un ministro?", disse il sufi. "No, sono molto di più".
"Il primo ministro sono io, quindi non puoi essere tu. Credi forse di essere il re?".
"No", rispose il sufi. "Sono molto di più".
"L'imperatore?".
"Molto di più".
"Il profeta?".
"Molto di più".
"Sei forse Dio?".
"Molto di più".
"Ma più di Dio non c'è niente!".
"Esatto", disse il sufi. "Io sono Niente".

("La Coscienza parla", Ramesh S. Balsekar, p.194).
*****
“Tu” è il passato nel pensiero.

Qualunque cosa tu pensi di te, non è quello che sei.

E la Coscienza non ha nessun programma per aggiungere qualcosa, cambiare, neutralizzare o liberarsi delle apparenze….la coscienza accetta naturalmente e senza sforzo qualunque cosa stia accadendo adesso. Vedi anche che qualunque cosa stia accadendo è un apparenza dentro alla coscienza. “

Scott Kiloby




*****

Presenza è vera Meditazione. Presenza è sempre silenziosa mentre vivi la tua vita.

Presenza è Risonanza di Verità e Amore.

****

“Vedo la mia bellezza in te.

Divento uno specchio che non può chiudere i suoi occhi ai tuoi aneliti.

Come posso sopportarlo?

Queste migliaia di parole che nascono dal nulla

come può il tuo volto contenerle?”

Rumi

L'OCEANO NELLA GOCCIA (43) - Digambara



Non c’è modo per l’unica coscienza di vivere le tue esperienze se non attraverso di te. L’esistenza è sempre con te e tu al suo servizio. Noi siamo gli occhi dell’Universo. Il creato avviene proprio adesso attraverso il tuo respiro e il battito del tuo cuore, il pennello e i colori della creazione. Quanta nuova e irrepetibile ricchezza arriva con te!

Pensa a questo la prossima volta che avrai paura della vita, pensaci bene prima di buttarti via!

*****

Chi si è ritrovato è fuori dalla ricerca attiva della verità che il ricercatore ancora sta cercando, senza potersi mai fermare!.

Ma anche la ricerca spirituale, pur inevitabile per un po’, è in sé una illusione: il bisogno di cambiare il presente per un “futuro migliore” e la convinzione che le cose possano essere provocate dalla tua volontà. Ma a un certo punto comprendi che la ricerca stessa è l’ostacolo!

E’ come una foglia che galleggia allontanandosi più tu agiti l’acqua per raggiungerla! Il paradosso è che PRIMA si ferma completamente la tua ricerca, il tuo bisogno di cambiarti etc e nel profondo rilassamento che segue…il TEMPO si apre rivelando la sua doppia natura di movimento della mente e  di eterno presente.

Ecco, solo adesso, ti ritrovi nella casa che non avevi  mai lasciato se non viaggiando nella tua mente…

La ricerca è finita e siamo in pace

*****

Hai scoperto che più cerchi una relazione profonda più diventa “impossibile”? Presto si arriva a una soglia: non è più tanto importante la dimensione del “relazionarsi” ma l’inclusione, il fondersi dell’altro nella mia identità profonda. Il punto di vista qui è unico e vive per sempre alimentandosi in risonanza. L’ego riaffiora come rigurgito temporaneo, di “relazione”, che spesso finiscono in silenzio o in una risata e, semplicemente, se ne vanno... Corpo, amore e mente si celebrano come Leela- l’ultima danza prima del dolce addio finale. L’altro, arrivato come estraneo, è un nuovo accesso a chi sei veramente

Oggi, danzo con te…



*****

Il “vuoto” ci sembra così perché la Realtà è MULTIDIMENSIONALE – gran parte “si perde” con il filtro della semplice tridimensionalità in cui viviamo e con cui normalmente comprendiamo il mondo. Tutto è, e lo puoi contattare solo come coscienza “espansa”, non focalizzata superficialmente sul quotidiano gioco delle forme.

La prigione della tua coscienza e proprio l’idea di essere solo questo individuo con la tua faccia sopra….Noi tutti siamo fatti di TUTTO QUESTO e PER questo ma dobbiamo avere il coraggio-senza-sforzo di attraversare l’illusione, con la mente e il cuore aperti all’unisono…Riconoscersi in tal modo è il primo passo..

Oggi, il coraggio di riconoscermi

*****

La mente è la più grande invenzione dell'evoluzione, ma non sa rispondere alla domanda più semplice: chi sono io , vera-mente? Può solo simulare la risposta inventando e tenendo in vita "io/me" che è solo la parte più creativa ma più ignorante della tua realtà. Da tutto questo, senza rompere il gioco, esci col tuo Risveglio. Fuori dal labirinto c’è tanto di più della tua realtà rispetto al  piccolo personaggio irretito dalla vita

Oggi, libero da me stesso

*****

…e poi il cuore si apre e QUESTO ti inonda.

Tutto torna vivo e tu con questo…

Non c’è più nulla che manchi, nulla fuori posto, nulla di sbagliato.

Nessuna pressione arriva fino a dove sei.

Solo una magnificenza cui tu appartieni.

La vita ti appartiene.

****

Il Risveglio è un processo naturale quando la VISIONE è di nuovo corretta e completa. La saggezza nasce dalla corretta comprensione e dal corretto pensiero – i primi due passi dell’ottuplice sentiero buddhista. La visione si corregge da sola ogni volta che smetti di sentirti sbagliato, in ritardo e fuori posto. Gli  occhi della tua mente smettono di vedere incompletezza, separazione e diversità. Questo avviene dopo il momento iniziale di Riconoscimento che ha il compito di “girarti nella direzione giusta” (con-versione) e di “aprirti gli occhi”. Quello che da allora vedi è del tutto capovolto e paradossale rispetto alla tua esperienza precedente e a quello che gli altri vedono…

*****

Al confine della mente, quando le parole scivolano nel silenzio, si apre un lampo di assoluta chiarezza:

Se Dio è sopra gli uomini, tutto QUESTO è la sua volontà.

Se è in ogni cosa, tutto QUESTO è la sua mente e anche noi siamo i suoi pensieri.

Se è ogni cosa, tutto QUESTO è la sua faccia.

Non solo quindi sia fatta la sua volontà (Inshallah) ma QUESTA è la sua volontà (Mishallah!) !

Oggi, questa è la risposta

*****

La vita inizia come un punto di luce che lentamente si allarga a contenere tutte le cose della mia vita, quello che incontro e quello che comprendo- Arrivato all’espansione massima il cerchio della vita inizia a recedere, semplificandosi in “una traccia sempre più stretta—finchè non resta altro che un piccolo punto” (T Fontane). Un punto nero o di luce è il segno che lascerai.

Oggi, tutto è Luce

*****

Cosa c’è di sbagliato, di fuorviante nella polarità più potente di tutte; quella che separa la vita dalla morte? Forse che “morte”non  è tornare a tutto ciò che siamo ma che (adesso) non viviamo?

Talvolta la vita con  la sua bellezza e le sue richieste è come la luna piena che ti fa dimenticare tutto il resto del cielo… Riconosciti in questa verità e troverai la  grande risata ti sta aspettando. Tutto così “torna”. L’Umanità non ha più bisogno di paure fondate sull’ignoranza. Tu ti risvegli per te stesso e per tutti noi. Impara e fai vedere come godersi la pienezza di  questa vita, mentre rimane tranquillo il grande oceano dell’essere... Solo l’ego è mai morto.

Oggi niente più paure




*****

Il cuore è lo strumento che abbiamo per cambiare la qualità della nostra vita, la frequenza della nostra matrice. Tra chi sei e come sei c’è unità, come le due parti di una stessa onda. Ovunque tu guardi è la tua faccia che si riflette. Come puoi continuare ad avere paura della tua ombra? La trasformazione avviene quando scopri di essere Amore e strumento di Amore in risonanza continua tra corpo e ambiente. SEI una storia di Amore. SEI Amore. Vuoi una conferma? Eccola!

*****

La risposta è nel SENTIRE la vita, non pensarla soltanto! C’è identità tra la vita là fuori e come sei, come sei lo vedi dalla tua vita. Una vita povera, limitata, non è “sbagliata” ma riflette energia segregata dalla tua mente e racchiusa nella rigidità del carattere. Il corpo è la mappa precisa di questi “nodi” che vivi come buchi di energia, zone morte e lontane dal piacere. Fidati del tuo corpo e della sua ricerca costante: è la tua coscienza che si manifesta. Il corpo è il tuo tempio vivente.

Oggi, sento la vita…


Oh la gioia di una mente tranquilla,

quando il silenzio diventa spazio

*****

L’ esperienza del vuoto arriva spesso con la depressione ma, senza il Riconoscimento di chi sei veramente, può portare alla perdita completa di senso della tua vita.

Riconoscersi quindi non è solo una gioia indicibile ma un dovere verso gli altri.

E la vita torna a celebrarsi con te..



Se sei pronto il Riconoscimento  é inevitabile. Vieni a ritrovarti nella Classe del Risveglio.

*****

Adesso che ti sei ritrovato e rappacificato, adesso che presenza, onestà e coraggio hanno spazzato i vecchi incubi, “l’asticella” della tua vita si alza e di molto. Tu adesso sai che AMORE E’ AGIRE. La tua azione consapevole è Amore-in-azione, amore agito. Hai davanti un campo immenso di possibilità. La vita ha ripreso il suo corso libero e potente. Il velo è caduto. Agisci come amore nelle sue molteplici forme e osserva il miracolo….

*****

Il Mondo piange ma, allora, la Coscienza sta evolvendosi? La Coscienza è “fatta” di Perfezione, Luce, Amore, una completezza stabile e fuori dal tempo. Cosciente “In Sé”, lo diventa anche “di sé” (e un giorno benedetto “di Sé”) come Mente creatrice del cambiamento, di questa vita e di tutti i suoi significati incluso il mio e il tuo…

La Coscienza quindi non si evolve in sé ma come Mente. La stessa mente capace di ignoranza e sofferenza lo è anche di unione e celebrazione, imparando continuamente da se stessa. L’accelerazione apparente del dolore nel mondo è prova dell’evoluzione della mente del mondo che si sta unificando, conoscendosi.

Il piano della sofferenza è basato sulla separazione e differenza e quindi è essenzialmente illusorio ma non per le nostre vite, per me e per te, che siamo fatti della stessa carne e sangue della storia del Mondo…

*****

“Tu” sei quello che fai? Come l’acqua, rimanendo sé stessa, è percorsa dalle correnti e si adatta superando l’ostacolo e si informa con i gorghi e le onde… l’apparire della tua azione è il movimento che dà forma e significato alla tua coscienza , che pur rimane sempre completa e intatta. Adesso che il Vuoto è diventato la stanza segreta della tua casa, adesso che hai scoperto che la vita è l’attraversamento di te stesso, adesso sì che ciò-che-rimane-qui-e-ora può dire: “IO” SONO QUELLO CHE FACCIO! Il disegno del tuo essere qui sulla terra è finalmente chiaro.

*****

Dio?

Caro amico, ricorda: "Lui" é il Grande Seduttore, il Grande Imbroglio . Quando lo invochi, TU appari ma quando lo diventi c'è solo Silenzio.

*****

La Realtà di Luce (a c.d quinta dimensione) inizia ad attivarsi in te quando ti riconosci essere espressione dell’unica Coscienza, quando sparisce il potere che ti fa percepire separato dal Tutto. Con esso diminuisce il potere delle altre 4 dimensioni - il tempo orizzontale, e le tre spaziali che permettono all’individuo di percepirsi speciale e separato e di perdersi in una vita ripetitiva  e autoreferente

Il piano della Necessità o della Perfezione inizia allora a disvelarsi e la tua vita a integrarsi “nella” e “come” Verità.

Osserverai che giorno dopo giorno la legge dell’attrazione ha come una INVERSIONE: La legge dell’Amore prende il posto della legge della sofferenza. Attrai solo bellezza, amore, luce, armonia.

Esci dal grande irretimento, mentre si stabilizzano tutte le dimensioni essenziali di Sat-Chit-Anand (Verità-Coscienza-Amore) che sono coerenti, omogenee, pure armoniche musicali sul piano della perfezione. La creazione attraverso di te continua fino al definitivo ritorno a casa…
*****

“Questa stessa Terra il Paradiso, questo stesso corpo il Buddha” (cit)

Ricordati chi sei!

****

Un possibile racconto…

Tutti i piani (dimensioni) sono Uno e continuano a ricrearsi con un movimento (a doppia elica) mosso da Amore per Sé...

Il piano divino, della Perfezione, ha ingravidato l’Assoluto-Nulla con il seme del ricordo: un algoritmo che ha trasformato il caos del piano delle infinite possibilità nel movimento del cosmo che conosciamo.

Il divino si crea ricordandosi di Sé, attraverso la creazione di questa  realtà e di tutte le realtà parallele.

I quattro piani dell’Essere rappresentano dimensioni crescenti del Ricordarsi di Sé. La distanza tra l’Uomo e gli Dei, la grande separazione, sta nella dimenticanza o meno di Sé.

La Creazione è la storia di questo gioco della dimenticanza, l’Evoluzione è il percorso di ritorno. Gli Dei si fanno uomini così permettendo agli uomini di rifarsi (riscoprirsi) Dei.

Gli dei si sono fatti uomini con un atto di dimenticanza. Al piano della necessità , della Perfezione “mancava” la dimensione orizzontale, della contingenza, della causa prima dell’effetto.

Dimenticando chi sono inizia l’illusione della libertà di scelta e anche della liberazione dall’ignoranza di sé e del Sé. Mancavo soprattutto “io” con tutte le mie storie. Il Riconoscimento è il momento in cui ti ricordi chi sei e riattivi il seme del piano della Perfezione, la tua dimensione divina.

E gli uomini torneranno ad essere dei in terra

Ricordati chi sei!

*****

GOCCE QUOTIDIANE (5) - Digambara


"Il due è solo un attributo dell'Uno"
*

“La porta è spalancata ed ha la tua esatta forma!”

*

" Liberazione è liberare la tua Luce speciale e unica, liberandola dalla tua personalità parassita"

*

"La Verità non è un mezzo per ottenere più facilmente quello che vuole il tuo ego ma significa che, finalmente, “comprendi, puoi servire e puoi sapere”!

*

“La vita è l’attraversamento di te stesso!"

*

" Silenzio, mentre la Presenza parla per te"

*

"E’ il più grande cambiamento della tua vita….Il Risveglio diventa una promessa che fai a te stesso…”

*

"Ascolta, questa nuova musica non ha bisogno di note per essere ballata"

*

“Chiudo, felice, il libro che mi aveva fatto sognare la strada e le sue sfide e torno, senza età, a giocare con la primavera.."

*

"E’ il momento della RESA, di “rendere tutto” quello che sai e che è pesantezza di ogni tuo passo".

*

“L'oceano è nella goccia!”

*

"Silenzio.

Ascolta..."l'erba che cresce senza bisogno di aiuto" (Rumi)
Ascolta!

Silenzio.."

*

"Non essere di intralcio alla tua stessa vita...Guarda bene, dentro e fuori di te..Tutto sta già accadendo….!"

*

“Tante nuove facce che non sapevo di avere---

Ho incontrato il mio amore nel tuo, mi sono riconosciuto nei tuoi occhi che mi riconoscono..
da sempre Uno, lo abbiamo riscoperto insieme.

E il viaggio continua…”

*

"Mi fermo…mi rilasso… mi affido….mi ritrovo… "

*

" Il Riconoscimento è il passaggio, il Bard-do tra vita e Vita, tra sogno e Verità, la via d’uscita verso il Risveglio"

*

"Siamo il paradosso vivente di essere presenti nonostante la nostra evidente assenza"

*

“Nell'immobilità del Silenzio, lascia andare tutto, lascia che succeda..."

*

" I problemi sono reali solo nel mondo della mente."

*

"Il tuo risveglio inizia sempre da un atto di ribellione!"

*

"Continuare a cercare di migliorarsi ti condanna alla infelicità."

*

"Fermati e guardati intorno: adesso cosa manca? Cosa TI manca?"

*

"Il corpo ha raccolto tutto il nostro “passato”. Non è il tempo di liberarlo? "

*

“L’Amore è sempre molto di più di quanto la mente pensa!"

*

"Senza di me questa vita è inconcepibile, la vita è nascosta..."

*

“Quando la Verità diventa la tua verità quotidiana, è la trasformazione più radicale della coscienza umana in cui “te stesso” viene liberato."

*

“Ti scopri figlio della vita stessa e di essere voluto dalla vita stessa"

*

"Il distacco dalle tue storie, il non crederci, è fondamentale per la liberazione tua e della tua famiglia"

*

"Solo se mi riconosco GIA’ in armonia la mia azione/non-azione ha valore"

*

"Ogni sofferenza, ogni sbilanciamento IN SE’ spinge tutto a organizzarsi in un modo da compensarlo..."

*

“Quando si dice che tu CREI la tua realtà significa che ci sei tu in tutte le cose."

*

“Il TUO Risveglio: è possibile, è inevitabile, è necessario!..."

*

"Se vai al di là di ogni forma e qualunque nome il Vuoto è vera Pienezza"

*

"Il Vuoto che sperimenti è pari allo svuotamento della tua personalità.."*

"Tutto è ancora e sempre disponibile..."

*

"Una Presenza che si avverte anche quando la tua mente è rumorosa..."

*

Anche tu sei figlio di questo Universo e come tale...
"Ricorda che sei amato...accetta di essere amato!"

*

"Io sono pronto a godermi la vita e prendo tutto quello che arriva come il migliore dei cibi possibili"

*

"Vivi come fosse veramente la prima volta che scopri di esistere!"

*

“Non hai ostacoli “là fuori” se non quelli che alimenti da “qui dentro”..."

*

"Noi siamo gli occhi dell’Universo..."

*

"Non è nelle tue mani, perché preoccuparsi? E se fosse nelle tue mani...perchè preoccuparsi?"

*

“Tu” ha eliminato la paura di essere solo...

*

"Togliere pressione dalla tua mente e riordinare la tua vita è un processo naturale e spontaneo dopo il Riconoscimento..."

*

"La tua acqua corre veloce verso il mare…"

*

"Ognuno ha il suo percorso ma le tappe sono simili…così, per nutrirci, ci nutriamo a vicenda"

*

"Mettersi a disposizione, in silenzio consapevole, è amore che si diffonde…"

*

“Nessuno ti chiede di soffrire, nessuno ti chiede di non essere libero, nessuno può toglierti l’amore. Smettila di combatterti!"

*

“Vivi con l’innocenza del bambino e la consapevolezza dell’adulto"

*

"Disintossicato dalle paure infantili anche il Vuoto diventa accogliente e protettivo, come un cielo che ti fa da mantello..."

*

"Le onde, senza più ostacoli, si calmano e armonia emerge dallo specchio della tua coscienza risvegliata.
Riconosco chi sono."

*

"Riconciliati con la tua natura essenziale che, attraverso di te, entra in azione come Coscienza, Luce e Amore..."